Gabriele Giordano

Nato a Reggio Calabria, laureato in Filosofia Contemporanea, al di là di dove vivrà effettivamente in modo stabile, porta dentro di sé l’amore per il Mezzogiorno e per lo Stretto. Si occupa principalmente di epistemologia post-positivistica e della complessità, di filosofia del linguaggio e della politica. Sogna un nuovo umanesimo che eticamente possa guidare il progresso tecnico-scientifico in una direzione umana. Attualmente si sta interessando al pensiero dell’“anti- filosofo”, per dirla con Badiou, Ludwig Wittgenstein.
tolleranza

Tolleranza agli intolleranti? Tra Popper e Rawls

Se c’è un concetto prettamente pratico, non teoretico, che ha avuto una grandissima fortuna ...

Vicenda Alfie Evans

L’etica non è moralismo urlato: la vicenda Alfie Evans

La vicenda Alfie Evans coinvolge temi di bioetica molto difficili da affrontare. Non si tratta ...

Il giovane Karl Marx

“Il giovane Karl Marx“: tra libertà e giustizia sociale

Il pensiero di Karl Marx è divenuto, specialmente negli anni Sessanta e Settanta, una ...

BoJack

BoJack Horseman: da McLuhan a Schopenhauer

Il personaggio di BoJack Horseman, cavallo umanoide, vecchia star immaginaria di una sit-com degli ...

Zelda Breath of the wild

Zelda Breath of the Wild: rivoluzione e ritorno alle origini

“Tutti i giochi hanno una storia. Solo uno è una leggenda”. Spesso sono queste ...

l'ora più buia

L’ora più buia: Churchill e l’Europa di fronte al baratro

Il 18 gennaio ha visto l’uscita nelle sale italiane de L’ora più buia, diretto dal ...

Dark

Dark: i misteri di Winden e l’eterno ritorno

Winden, piccola cittadina tedesca, è lo scenario nel quale si sviluppa la trama di ...